IBTM Barcellona: la Campania mette in mostra il turismo congressuale

Una delegazione dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania è presente all’IBTM (International Business Travel and Meetings) di Barcellona, a livello mondiale una delle più importanti fiere del turismo congressuale, dove è stato presentato alla stampa ed agli operatori del settore il progetto di  eccellenza “MICE” (Meetings Incentives Conferences Events), finalizzato all’elaborazione e alla realizzazione di attività di analisi, valorizzazione e promozione del sistema congressuale regionale. Proprio per intercettare i flussi di un settore in piena espansione, la Giunta De Luca è fortemente impegn­ata a sviluppare una strategia di cresci­ta per migliorare i modelli organizzativ­i e promozionali del sistema congressual­e regionale, adeguandoli alle esigenze e­ alle caratteristiche della domanda nazi­onale ed internazionale. Una domanda che­ non è stagionale, ma è alla ricerca di ­risposte di qualità durante tutti i mesi­ dell’anno. Il progetto MICE è una delle risposte a questa domanda. Due sono le fondamentali aree di interve­nto del progetto: il potenziamento della MICE industry ca­mpana, al fine di incrementare la compet­itività e l’attrattività dell’offerta tu­ristico-congressuale regionale; l’implementazione di una serie di inte­rventi di destination marketing volti a ­presentare sul mercato un ventaglio di o­fferta ampio, articolato e rivolto a più­ target di domanda.

Il principale punto di forza della Campania – rispetto ad altre location – è costituito dalla possibilità di abbinare più segmenti di offerta turistica nell’ambito di un’unica proposta.

L’immenso patrimonio di risorse storiche, archeologiche, artistiche, architettoniche, ambientali e paesaggistiche consente di attrarre quei promotori ed organizzatori interessati ad offrire ai partecipanti alle proprie iniziative la fruizione di piacevoli occasioni di arricchimento delle proprie esperienze e del proprio bagaglio culturale.

Location straordinarie, sia a Napoli sia in località turistiche quali Sorrento, Capri, Ischia, Positano, Ravello e Paestum, sono storicamente méte privilegiate per l'organizzazione di congressi associativi, convegni scientifici e meeting aziendali.

Per rispondere a questo settore turistico in crescita esponenziale è stata pianificata, in particolare, la realizzazione di attività di valorizzazione e promozione dell’offerta congressuale della Campania, di attività formative mirate alla qualificazione professionale per gli operatori del settore e alla specializzazione di figure nuove e altamente professionalizzate, nonché di attività di stimolazione di azioni di rete tra i vari soggetti pubblici e privati che agiscono nel settore, al fine di assicurare interventi armonici e una presenza riconoscibile sui mercati internazionali.

“Il nostro modello di governance regionale del settore turistico – ha affermato Colomba Auricchio, dirigente dell’Assessorato Regionale al Tursimo - si basa infatti sulla costante consultazione degli operatori turistici e sul sistematico ascolto delle loro istanze e delle loro proposte. Un modello di partecipazione e confronto che ha funzionato sempre molto bene e che consente di impostare le azioni regionali tenendo in debito conto le continue evoluzioni delle dinamiche di mercato”.

Particolare successo ha ottenuto nell’ambito dell’IBTM di Barcellona la presentazione di nuovi itinerari basati sull’abbinamento tra i beni culturali regionali appartenenti al Patrimonio Mondiale UNESCO e i luoghi di produzione delle eccellenze agroalimentari campane, una delle ulteriori azioni per aumentare e diversificare l’incoming, fornendo al contempo a promotori, professional congress organizer e meeting planner un ulteriore motivo di scelta della Campania come location ideale per i propri eventi.

01-12-2016

Canali

 
  • Fondi UE, stanziati 17 milioni per i liberi professionisti
  • Benessere Giovani Organizziamoci - Napoli, 11 gennaio 2017
  • Fondi Europei, via alle progettazioni dei Comuni con le risorse anticipate dalla Regione Campania
  • Acqua bene pubblico e decentramento dei poteri di gestione dalla Regione ai Comuni singoli o associati
  • Presentazione PON Infrastrutture e Reti 2014-2020
  • Conferenza stampa presentazione Premio Charlot