Liberata la discarica di Marcianise

01/12/2016 - "Questa mattina abbiamo fatto un sopralluogo nel sito di Marcianise completamente liberato dalle ecoballe.

Il programma di eliminazione delle ecoballe va avanti, questo è il primo sito che abbiamo liberato completamente, quasi a ridosso della città. 20mila tonnellate. È ovviamente un primo passo rispetto al lavoro che ci aspetta, ma dal punto di vista simbolico è la testimonianza che il lavoro è in corso e che l'obiettivo che ci siamo dati (rimuovere dalla Campania 5 milioni 600 mila tonnellate) sarà raggiunto. Cercheremo di farlo nei tempi più rapidi possibili ma sapete che ci muoviamo su una materia delicata. Lavoriamo di concerto con l'Autorità Anticorruzione, quando dobbiamo impostare le gare, preparare i capitolati. Quindi è un lavoro che va fatto con grande attenzione, nei tempi giusti ma questo è il primo risultato ed è per me davvero un segno di speranza che diamo a tutta la Campania.

Abbiamo in corso un lavoro vasto che riguarda la realizzazione degli impianti di compostaggio per la lavorazione dell'umido, perché - avendo cancellato la vecchia previsione di fare altri termovalorizzatori - è chiaro che dobbiamo realizzare 20 impianti di compostaggio.

Infine stiamo cercando di accelerare i tempi per il depuratore alle spalle del sito liberato, la gara per il potenziamento è stata fatta. Ricorsi al Tar, ricorsi amministrativi, mesi e anni che passano. Cerchiamo anche qui di bruciare i tempi e di non affondare nella palude burocratica.

Infine una notizia relativamente positiva: abbiamo avviato un lavoro massiccio di screening oncologico nei territori della Campania e in modo particolare in questi territori. L'Asl di Caserta sta facendo in lavoro eccellente, si è molto avanti per lo screening per la mammella, per la cervice uterina, per il colon retto. Credo che entro dicembre si concluderà questo screening di massa. I primi risultati sono abbastanza rasserenanti, siamo al di sotto della media nazionale per patologie tumorali e leggermente al di sopra della media meridionale. Dobbiamo fare sempre meglio. Le patologie che sono state riscontrate nella maggior parte dei casi sono legate a comportamenti alimentari scorretti e all'uso del fumo. Abbiamo anche la possibilità di capire le diverse tipologie di problemi oncologici. Un lavoro gigantesco su tutti i piani: rimozione delle ecoballe, bonifica delle vecchie discariche, realizzazione di impianti di compostaggio, depuratore da potenziare e un'attività socio-sanitaria attenta e continua di prevenzione sul territorio. Possiamo essere soddisfatti."

01-12-2016

Canali

 
  • "Totò: l'arte e l'umanità", conferenza stampa di presentazione
  • Benessere Giovani Organizziamoci - Napoli, 11 gennaio 2017
  • Fondi Europei, via alle progettazioni dei Comuni con le risorse anticipate dalla Regione Campania
  • Acqua bene pubblico e decentramento dei poteri di gestione dalla Regione ai Comuni singoli o associati
  • Presentazione PON Infrastrutture e Reti 2014-2020
  • Conferenza stampa presentazione Premio Charlot