Open Innovation in Campania

Open Innovation in Campania

08/09/2016 - Si terrà sabato 10 e domenica 11 settembre l’edizione 2016 dell’HackFest. Una sfida a colpi di codici e bit, promossa da STMicroelectronics di Arzano, che vedrà la partecipazione di circa un centinaio di studenti, professionisti e maker che dovranno realizzare in sole 48 un’applicazione, utilizzando le board STM32 Nucleo messe a disposizione.

La Giunta De Luca parteciperà alla competition, rappresentata da Valeria Fascione, assessore all'Innovazione, Internazionalizzazione e Startup, che prenderà parte ai lavori della giuria.

Una giuria di eccellenza composta da Giorgio Ventre, direttore del Dipartimento di Ingegneria elettrica e delle Tecnologie dell'Informazione dell’Università degli Studi Federico II, Carmelo Papa, amministratore delegato di STMicroelectronics Italia, Giovanni Di Sirio, esperto di programmazione embedded e creatore del sistema operativo open source real time ChibiOS, e Mauro D’Angelo, Digital Champion in Campania.

Alla HackFest prenderanno parte, oltre ai team iscritti, anche gli studenti che hanno frequentato il NeaPolis Innovation Summer Campus, originale esperienza diretta nel mondo del lavoro, pensata per facilitare le scelte professionali degli studenti dei corsi di laurea delle materie tecnico-scientifiche attraverso il contatto con STMicroelectronics, società leader globale nei semiconduttori con clienti in tutti i settori applicativi dell’elettronica.

Nella passata edizione dell’hackaton hanno preso parte 15 team che, successivamente, hanno avuto accesso a diverse manifestazioni e occasioni di incontro con imprenditori ed esperti di tecnologie promosse dalla Regione Campania, da STMicroelectronics e da NeaPolis Innovation.


Altre news