Trasporti, ricerca, attività produttive e politiche sociali

Trasporti, ricerca, attività produttive e politiche sociali

20/12/2016

Trasporti, via all’acquisto di altri 12 nuovi treni “Jazz”
La Giunta Regionale ha deliberato l’acquisto di altri 12 nuovi treni Jazz per l’erogazione del servizio ferroviario regionale da parte di Trenitalia. Sul fronte delle infrastrutture e della mobilità la Giunta ha inoltre sbloccato le risorse (circa 9 milioni) necessarie per il completamento dell’asse viario della Fondovalle Calore.

Apple, altri 8,4 milioni per il centro di San Giovanni della Federico II
Stanziati 8,4 milioni di euro destinati dalla Giunta regionale al completamento delle strutture universitarie della Federico II a San Giovanni a Teduccio coinvolte nel progetto della Apple a Napoli. Le risorse sono destinate alla realizzazione di nuovi laboratori e al completamento del quarto piano della struttura.

Edilizia scolastica: fondi per la messa in sicurezza degli edifici
La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all'Istruzione Lucia Fortini, ha approvato l’iscrizione nel bilancio regionale di risorse destinate ad interventi di edilizia scolastica per oltre 6 milioni di euro. Inoltre, sono stati stanziati 783 mila euro per la demolizione e ricostruzione del plesso B dell'IPIA di Alife, segnalato dall'amministrazione provinciale di Caserta come intervento urgente e prioritario per l’adeguamento strutturale.

Contributi per le attività degli oratori
La Giunta ha disposto di destinare risorse per 6 milioni di euro per la concessione di contributi a favore delle realtà oratoriali al fine di dare impulso alle azioni di sostegno e valorizzazione della funzione educativa delle attività svolte dagli enti ecclesiastici della Chiesa cattolica e delle altre confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato un’intesa.

Investimenti produttivi in aree di crisi industriale
Su proposta dell’Assessore Amedeo Lepore, parte la procedura di evidenza pubblica per la selezione di programmi di investimento finalizzati al rilancio delle aree di crisi industriali. Nel bando sarà data priorità ai territori esclusi dalle aree di crisi non complessa e non ricompresi tra quelli di cui agli Accordi di programma ex L.80/2005 ed ex L.311/2004 (S. Marco dei Cavoti, Oliveto Citra, Sessa Aurunca, Sala Consilina, Vallata, Telese Terme, Eboli e Piedimonte Matese, nonché i Comuni esclusi degli SLL di Napoli, Nola, Torre del Greco).


Altri contenuti