Salute

Antibiotico resistenza ed Infezioni correlate all'assistenza

Antibiotico resistenza ed Infezioni correlate all'assistenza

È ben noto, tanto in ambito ospedaliero quanto in medicina di comunità, come negli ultimi anni l’utilizzo degli antibiotici in terapia ed in profilassi produca una percentuale di insuccessi sempre più alta, sebbene i protocolli adottati, sia per quantità che per tipologia di principi attivi somministrati, diventino sempre più complessi ed onerosi. In tale contesto, la periodica valutazione dell’efficacia terapeutica degli antibiotici attualmente disponibili, a cui rapportarne i costi, rappresenta un passaggio imprescindibile al fine di porre compiutamente in essere una correzione delle attività prescrittive verso i predetti criteri di appropriatezza.

La Giunta Regionale ha emanato un Atto di indirizzo e coordinamento per le Aziende Sanitarie ed Ospedaliere della Campania (D.G.R.C. 1715 del 28/09/2007), con il quale si affidava al Settore Assistenza Ospedaliera il coordinamento delle attività di prevenzione e controllo delle infezioni associate alle pratiche assistenziali. Nell’ambito di tale provvedimento, sono state programmate su scala regionale alcune attività specifiche di sorveglianza delle antibiotico resistenze, impegnando ciascuna Struttura Ospedaliera ad attuare, oltre al monitoraggio locale del fenomeno, anche una progressiva introduzione di sistemi di sorveglianza standardizzati, che consentissero agli Ospedali campani di partecipare a più ampie rilevazioni su scala regionale e nazionale.

Successivamente, la D.G.R.C.  n. 123 del 15 febbraio 2010 ha reso istituzionale il debito informativo riguardante le modalità di somministrazione della profilassi antibiotica peri-operatoria.

Tali presupposti hanno condotto all’attivazione del “Sistema Regionale di Sorveglianza delle Antibiotico Resistenze” (SI.RE.AR.).

Inoltre, nell’ambito del delicato tema della sicurezza delle cure, le attività di sorveglianza delle Infezioni Correlate all’Assistenza (ICA) impegnano tutte le Aziende Sanitarie ed Ospedaliere del nostro SSR in due attività standardizzate di monitoraggio delle ICA, coordinate dalla U.O.D. Assistenza Ospedaliera:

{C}1.   A partire dal 2008 la Regione Campania ha aderito al Sistema Nazionale di Sorveglianza delle Infezioni del Sito Chirurgico (SNICh), promosso nell’ambito di un Progetto finanziato dal Centro nazionale per il Controllo e la prevenzione delle Malattie (CCM).

{C}2.   Dal 2012 è stato progressivamente introdotto e stabilizzato in Campania l’utilizzo di un Protocollo Europeo, definito dal European Centre for Disease Prevention and Control” (ECDC), che riguarda lo “Studio Puntuale di Prevalenza delle Infezioni Correlate all’Assistenza e dell’uso degli antibiotici negli Ospedali per acuti”.

Il sostegno istituzionale alle predette attività è stato recentemente rafforzato dall’approvazione del Piano Regionale della Prevenzione per gli anni 2014-2018 (Deliberazione n. 860 del 29 dicembre 2015 e Decreto del Commissario ad acta n. 2 del  10 febbraio 2016) e dall’implementazione di una serie di azioni a sostegno delle attività previste da tale Piano in tema di Infezioni Correlate all’Assistenza (Decreto Dirigenziale n. 166 del 17 dicembre 2015 e smi).

Allegati: