Lavori pubblici

Grande progetto Sarno, convocata Conferenza dei Servizi secondo lotto

Grande progetto Sarno, convocata Conferenza dei Servizi secondo lotto
04-02-2015

"La convocazione della Conferenza dei Servizi per il secondo lotto del Grande progetto Sarno è un passaggio importante dal quale potrà discendere l'avvio immediato della gara da 49,6 milioni di euro per gli interventi di dragaggio e adeguamento idraulico del fiume."

L'assessore Edoardo Cosenza, delegato del presidente Caldoro al coordinamento dei grandi progetti, ha commentato così la notizia dell'indizione della Conferenza per il prossimo 26 febbraio da parte della Arcadis, l'Agenzia regionale per la Difesa del Suolo, soggetto attuatore dell'intervento.

"Il progetto - ha fatto notare l'assessore Cosenza -  è stato rivisto con i tecnici e i sindaci di molti Comuni interessati che lo vedono ora favorevolmente per la soluzione dei problemi legati alle esondazioni del Sarno e la difesa idraulica del territorio.

"Si lavora tutti insieme per l'obiettivo comune della messa in sicurezza dell'intero bacino fluviale che è costantemente a rischio alluvioni, come dimostrano anche le vicende di questi giorni che, purtroppo, hanno nuovamente determinato l'evacuazione di alcune abitazioni a Scafati e la chiusura di via Ripuaria a Castellammare resa completamente impraticabile dall'esondazione del Sarno alla foce.

"Le ennesime situazioni di emergenza che si sono determinate confermano l'estrema urgenza dell'attuazione del secondo lotto del Grande progetto Sarno.

"I lavori prevedono il dragaggio di enormi quantità di materiale, il rifacimento degli argini del fiume, la creazione dell'area di esondazione controllata eco compatibile di località Vetice e l'aumento della capacità di invaso della vasca Cicalesi, contribuendo in modo decisivo a aumentare la sicurezza dei cittadini del bacino inferiore del Sarno (che include i comuni di Striano, San Valentino Torio, Poggiomarino, San Marzano sul Sarno, Angri, Scafati, Castellammare, Pompei, Pagani, Nocera Inferiore).

"In questo mese proseguirà il confronto con tutte le istituzioni interessate dalla Conferenza dei servizi.

"Auspichiamo che, in quella sede, si possa pervenire al parere favorevole dell'assemblea, in modo da avviare subito la gara”, conclude Cosenza.


Altri contenuti