Pari Opportunità

Aggressione Caiazzo, Marciani al Cardarelli

Aggressione Caiazzo, Marciani al Cardarelli

02/02/2016 - “Stamani abbiamo voluto testimoniare a Carla e ai suoi familiari la vicinanza delle istituzioni che rappresentiamo, esprimendo, al contempo, la più ferma condanna per il  gesto di atroce violenza da lei subìto, tanto più grave perché consumato nonostante portasse in grembo un bambino. ” Lo dichiara l’Assessore alle Pari opportunità della Regione Campania, Chiara Marciani, che questa mattina, accompagnata dal consigliere Bruna Fiola,  si è recata all’ospedale Cardarelli per far visita ai familiari di Carla Caiazzo, la 38enne di Pozzuoli vittima di un atto di atroce violenza.

  “Sono trascorsi solo pochi mesi dalla morte di Vincenza Avino che, prima di essere barbaramente uccisa, è stata vittima di veri e propri atti persecutori” – aggiunge Marciani. “E’ evidente che occorre uno sforzo comune e una maggiore sinergia tra le istituzioni per prevenire gli episodi di violenza contro le donne che, come nel caso di Vincenza, hanno risvolti drammatici ed irreparabili. 

La Regione potrebbe decidere di costituirsi parte civile nel processo contro il suo aggressore per riaffermare il più fermo e determinato ‘no’ alla violenza contro le donne” afferma la consigliera Fiola. “Per quanto ci riguarda lavoreremo instancabilmente per contribuire ad edificare una società che non solo persegua e condanni i violenti, ma che promuova azioni, progetti e iniziative finalizzate alla prevenzione della violenza contro le donne”, conclude l’Assessore.


Altri contenuti