Scuola e Sport

Un parco per l'infanzia nella ex Nato

 Un parco per l'infanzia nella ex Nato

11/10/2016 - Nella ex cittadella della base Nato di Bagnoli sarà allestito un parco didattico dell'infanzia destinato ai bambini della città di Napoli. La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Istruzione e Politiche sociali Lucia Fortini, ha infatti approvato il progetto, proposto dal Commissario della Fondazione Banco Napoli Mario Sorrentino, per un valore complessivo di 57 mila euro, di cui 40 mila destinati dalla regione e 17 mila a carico della Fondazione.

Il Parco didattico si chiamerà “Primo Sport 0246” e nasce da un'idea dell'associazione di promozione sociale “Laboratorio 0246” - presieduto dalla olimpionica Valentina Vezzali - che per i primi tre anni avrà in gestione la struttura, sulla scorta dei tre parchi già attivi a Roma, Treviso, Bologna. Il parco, che avrà un'estensione di circa 2.200 mq all'aperto collocati nell'area dell'ex eliporto, sarà suddiviso in precise aree di attività: manualità, mobilità, equilibrio e gioco simbolico.

“Si tratta di uno straordinario progetto a finalità sociale e senza scopo di lucro, che punterà a coinvolgere dai 4 ai 5 mila bambini fino ai 6 anni di età con l'obiettivo di educarli allo sport, alla sana alimentazione e alla cura dell’ambiente” spiega l'assessore Fortini.

“L'intervento rientra negli obiettivi della nuova programmazione sociale regionale sostenuta dal governatore Vincenzo De Luca che afferma il principio di centralità e tutela dei diritti dei minori. Al tempo stesso, costituisce un importante volano per la rinascita dell'area dismessa della ex Nato di Bagnoli che viene così restituita alla città e ai suoi bambini” aggiunge l'assessore Fortini.


Altri contenuti