Finanza, tributi e patrimonio

Tassa per il diritto allo studio universitario

Tassa per il diritto allo studio universitario
03-03-2017

Riferimenti legislativi:

Art. 3 commi da 20 a 23 della Legge n. 549 del 28/12/1995

Art. 38 della Legge Regionale n. 21 del 03/09/2002

Art. 18 comma 8 del Decreto Legislativo n. 68 del 29 marzo 2012

Art 1 commi da 19 a 24 della Legge Regionale n. 16 del 07/08/2014

Art 1 comma 3 lettera a) Legge Regionale n. 12 del 18/05/2016

La tassa per il diritto allo studio universitario, quale tributo proprio regionale, è stata istituita con l’art 3 commi da 20 a 23 della Legge n. 549 del 28/12/1995 al fine di incrementare le disponibilità finanziarie delle regioni finalizzate all'erogazione di borse di studio e di prestiti d'onore agli studenti universitari

La tassa, ammontante attualmente alla somma di euro 140 € è dovuta dagli studenti all’atto dell’iscrizione ai corsi di studio delle università statali e legalmente riconosciute, degli istituti universitari e degli istituti superiori di grado universitario che rilasciano titoli di studio aventi valore legale

Ai sensi della L.R. n. 16 del 07/08/2014 gli studenti universitari versano la tassa direttamente alla ADISU di riferimento, deputata anche all’istruzione di eventuali rimborsi e o esoneri dal pagamento della stessa.