• Home
  • Legge regionale 3 febbraio 2017, n. 9.

Legge regionale 3 febbraio 2017, n. 9.

Bollettino Ufficiale Regione Campania n. 11 del 3 febbraio 2017

 

"Modifica alla legge di bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017-2019 in attuazione dell'articolo 1, comma 468 della legge 11 dicembre 2016, n. 232".

 

IL CONSIGLIO REGIONALE

ha approvato

 

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

promulga

La seguente legge:     

Art. 1

(Modifiche alla legge regionale 20 gennaio 2017, n. 4)

1. Alla legge regionale 20 gennaio 2017, n. 4 (Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017 - 2019 della Regione Campania) sono apportate le seguenti modifiche:

a) dopo il comma 4 dell'articolo 3 è aggiunto il seguente:

"5.  Ai sensi dell'articolo 1, comma 468  della  legge  11 dicembre 2016,  n. 232 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017- 2019) è altresì allegato ed approvato il prospetto di verifica del rispetto dei vincoli di finanza pubblica (allegato n. 17)";

b) dopo l'allegato 16 è aggiunto il seguente: "Allegato 17"

REGIONE CAMPANIA - BILANCIO DI PREVISIONE 2017-2019

 

Allegato 17

PROSPETTO VERIFICA RISPETTO DEI VINCOLI DI FINANZA PUBBLICA

(da allegare al bilancio di previsione e alle variazioni di bilancio )

EQUILIBRIO DI BILANCIO DI CUI ALL'ART. 9 DELLA LEGGE N. 243/2012

 

COMPETENZA ANNO DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO

2017

COMPETENZA ANNO

2018

COMPETENZA ANNO

2019

A1) Fondo pluriennale vincolato di entrata per spese correnti (dal 2020 quota finanziata da entrate finali)

(+)

1.500.000,00

774.270,10

292.054,13

A2) Fondo pluriennale vincolato di entrata in conto capitale  al netto delle quote finanziate da debito (dal 2020 quota finanziata da entrate finali)

(+)

113.027.151,49

84.882.822,69

63.142.994,79

A3) Fondo pluriennale vincolato di entrata per partite finanziarie (dal 2020 quota finanziata da entrate finali)

(+)

0,00

0,00

0,00

A) Fondo pluriennale vincolato di entrata (A1 + A2 + A3)

(+)

114.527.151,49

85.657.092,79

63.435.048,92

B) Titolo 1 - Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa

(+)

11.743.586.925,60

11.752.406.425,61

11.751.396.425,61

C) Titolo 2 - Trasferimenti correnti validi ai fini dei saldi finanza pubblica

(+)

982.183.530,14

897.768.357,69

879.866.544,68

D) Titolo 3 - Entrate extratributarie

(+)

619.642.108,94

498.243.956,43

498.347.468,84

E) Titolo 4 - Entrate in c/capitale

(+)

1.378.743.871,77

1.032.198.942,91

133.564.108,97

F) Titolo 5 - Entrate da riduzione di attività finanziarie

(+)

110.000,00

110.000,00

110.000,00

G)  SPAZI FINANZIARI ACQUISITI  (1)

(+)

0,00

0,00

0,00

H1) Titolo 1 - Spese correnti al netto del fondo pluriennale vincolato

(+)

12.545.979.405,55

12.344.042.150,95

12.307.212.164,70

H2)  Fondo pluriennale vincolato di parte corrente (dal 2020 quota finanziata da entrate finali)

(+)

774.270,10

292.054,13

292.054,13

H3) Fondo crediti di dubbia esigibilità di parte corrente (2)

(-)

90.241.654,86

85.310.295,70

85.310.780,68

H4) Fondo contenzioso (destinato a confluire nel risultato di amministrazione)

(-)

0,00

0,00

0,00

H5) Altri accantonamenti (destinati a confluire nel risultato di amministrazione) (3)

(-)

0,00

0,00

0,00

H) Titolo 1 - Spese correnti valide ai fini dei saldi di finanza pubblica (H=H1+H2-H3-H4-H5)

(-)

12.456.512.020,79

12.259.023.909,38

12.222.193.438,15

I1) Titolo 2 - Spese in c/ capitale al netto del fondo pluriennale vincolato

(+)

1.873.093.002,99

1.524.905.818,85

625.252.721,06

I2) Fondo pluriennale vincolato in c/capitale al netto delle quote finanziate da debito (dal 2020 quota finanziata da entrate finali)

(+)

84.882.822,69

63.142.994,79

63.142.994,79

I3) Fondo crediti di dubbia esigibilità in c/capitale (2)

(-)

0,00

0,00

0,00

I4) Altri accantonamenti (destinati a confluire nel risultato di amministrazione) (3)

(-)

0,00

0,00

0,00

I) Titolo 2 - Spese in c/capitale valide ai fini dei saldi di finanza pubblica  (I=I1+I2-I3-I4)

(-)

1.957.975.825,68

1.588.048.813,64

688.395.715,85

L1) Titolo 3 - Spese per incremento di attività finanziaria al netto del fondo pluriennale vincolato

(+)

1.110.000,00

110.000,00

110.000,00

L2) Fondo pluriennale vincolato per partite finanziarie (dal 2020 quota finanziata da entrate finali)

(+)

0,00

0,00

0,00

L) Titolo 3 - Spese per incremento di attività finanziaria (L=L1 + L2)

(-)

1.110.000,00

110.000,00

110.000,00

M) SPAZI FINANZIARI CEDUTI(1)

 

 

 

 

 

(-)

0,00

0,00

0,00

(N) EQUILIBRIO DI BILANCIO  AI SENSI DELL'ARTICOLO 9 DELLA LEGGE N. 243/2012 (4)

423.195.741,47

419.202.052,41

416.020.443,02

1) Gli spazi finanziari acquisiti o ceduti attraverso i patti regionalizzati e nazionali  sono disponibili all'indirizzo http://www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/ - Sezione "Pareggio bilancio e Patto stabilità" e  all'interno dell'applicativo del pareggio al modello VARPATTI. Nelle more della formalizzazione dei patti regionali e nazionali, non è possibile indicare  gli spazi che si prevede di acquisire. Indicare solo gli spazi che si intende cedere..  

2) Al fine di garantire una corretta verifica dell'effettivo rispetto del saldo,  indicare il fondo crediti di dubbia esigibilità al netto dell'eventuale quota finanziata dall'avanzo (iscritto in variazione a seguito dell'approvazione del rendiconto).

3) I fondi di riserva e i fondi speciali non sono destinati a confluire nel risultato di amministrazione. Indicare solo i fondi non finanziati dall'avanzo.

4) L'ente è in equilibrio di bilancio ai sensi dell'articolo 9 della legge n. 243 del 2012 se la somma algebrica degli addendi del prospetto, da (A) a (M) è pari a 0 o positivo, salvo gli enti cui è richiesto di conseguire un saldo positivo, che sono in equilibrio se presentano un risultato pari o superiore al saldo positivo richiesto.


 

Art. 2

(Entrata in vigore)

1. La presente legge entra in vigore lo stesso giorno della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

È fatto obbligo a chiunque spetti, di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Campania.

De Luca