Cittadini | Imprese | Versione grafica
Facebook | Twitter | Youtube | RSS


PIU Europa, 28 milioni e mezzo per 8 comuni della Campania

PIU Europa, 28 milioni e mezzo per 8 comuni della Campania
22-04-2013

Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ha firmato a palazzo Santa Lucia otto atti integrativi del programma PIU EUROPA per le città medie della Campania.

Alla firma erano presenti l’assessore all’Urbanistica Marcello Taglialatela, i sindaci di Aversa Giuseppe Sagliocco, Benevento Fausto Pepe, Ercolano Vincenzo Strazzullo, Salerno Vincenzo De Luca e Scafati Pasquale Aliberti, e i commissari prefettizi di Avellino Cinzia Guercio, Castellammare di Stabia Rosanna Bonadies e Portici Pasquale Grasso.

Con le intese di oggi vengono riassegnati agli otto comuni 28 milioni e 613 mila euro circa, frutto delle economie di spesa derivanti dall’attuazione del programma. Queste risorse finanzieranno complessivamente ulteriori 20 progetti.

Questa la situazione in dettaglio:

1)    Avellino ottiene 3 milioni e 100 mila euro circa con cui finanzierà l’abbattimento e la ricostruzione dell’edificio dell’ ex scuola elementare frazione Bellizzi, la realizzazione della struttura polivalente e relativa sistemazione Piazza Napoli, la sistemazione e riqualificazione dell’ambito centrale della frazione Bellizzi;

2)    Aversa riceve circa 2 milioni, con i quali restaurerà la Chiesa dello Spirito Santo di proprietà comunale, da adibire a sede della costituenda Fondazione Cimarosa;

3)    Benevento recupera 6 milioni e 300 mila euro, che finanzieranno 2 progetti, ovvero la riconfigurazione e la messa in rete di una serie di piccole piazze nel Rione Libertà e il completamento di Parco Verde;

4)    Castellammare di Stabia ottiene circa 2 milioni e mezzo, che saranno spesi per l’intervento relativo alla cittadella degli uffici comunali – palazzo Ancelle;

5)    Ercolano recupera 4 milioni e 300 mila, che finanzieranno 3 progetti: i lavori di riqualificazione di Corso Italia e via Aldo Moro; l’intervento di completamento di riqualificazione urbana e ambientale del nuovo accesso agli scavi con implementazione del verde, arredi e illuminazione a servizio delle aree; il completamento e il recupero degli immobili comunali denominati ex Clinica Cataldo e comando di PM da destinare alla Tenenza della Caserma dei Carabinieri;

6)    Portici ottiene 2 milioni e 750 mila euro, con cui verranno valorizzate le emergenze architettoniche del  Miglio d’Oro, in particolare il recupero del Palazzo dell’Opera Pia in vico Ritiro e migliorata l’accessibilità al mare da Corso Garibaldi, con adeguamento dei sottopassi ferroviari a Gianturco, Bagnara, Camaggio e Catavone;

7)    Salerno riceve 7 milioni e 300 mila euro, che verranno spesi per 5 progetti: riqualificazione di arredo dell’arenile di Santa Teresa; ristrutturazione  e completamento dell’ex cinema Diana; completamento di Piazza della Libertà; integrazione del sistema di videosorveglianza centralizzata per la supervisione alla mobilità e alla prevenzione di atti criminali e vandalici; Area Santa Teresa – Piazza della Libertà – Torre Nord Est;

8)    Scafati recupera 434 mila euro, che verranno utilizzati per la riqualificazione del Quartiere Vetrai Lotto 1 cortile Ferraioli Corso Nazionale - Via Roma.

“Destiniamo – dice il presidente Caldoro - ulteriori risorse  per lo sviluppo e su progetti concreti. Un lavoro che ha unito lo sforzo nel reperimento di fondi e la programmazione attenta alle esigenze di tutto il territorio. Un altro passo in avanti, proseguiamo su questa strada.”

“Approdiamo alla seconda fase del programma “Più Europa”- sottolinea l’assessore Taglialatela - andando ad assegnare somme derivanti da ribassi a base d’ asta. E’  la chiara dimostrazione che siamo passati dalla fase della programmazione a quella della realizzazione e del completamento delle opere in cantiere. Complessivamente, i circa 30 milioni di euro previsti dagli atti integrativi siglati stamattina con 8 Comuni della Campania consentiranno a queste amministrazioni di realizzare ulteriori opere in aggiunta a quelle già programmate.”

“Più Europa – sottolinea il commissario di Avellino Guercio - è il  primo passo verso la realizzazione di un progetto più ampio. La realizzazione del programma vedrà il Comune impegnato in una attività di controllo e di costante monitoraggio, affidato ad un competente Ufficio appositamente organizzato.” 

“La firma di questi atti – commenta il sindaco di Aversa Sagliocco -  ci consente di avviare a soluzione una grande questione come il progetto intermodale, strategico per la vivibilità della città, grazie ai fondi del progetto Jessica.”

“ Destiniamo – dice il sindaco di Benevento Pepe – i 4 milioni di euro alla   riqualificazione del “Rione Libertà” e alla ristrutturazione del “Parco Verde” finalizzata al recupero urbano.”

“I 2 milioni e mezzo di euro – dice il commissario di Castellammare Bonadies - verranno investiti per il completamento dell’edificio “Palazzo delle Ancelle”, in modo da consentire di portare a termine l’accorpamento degli uffici comunali in un’ unica area cittadina, evitando le spese per canoni di locazione di edifici privati.”

“Si tratta – dice il sindaco di Ercolano Strazzullo - di un'iniziativa molto importante, considerato che con questi ulteriori fondi potremo rivitalizzare soprattutto i centri storici delle nostre città, dove esiste un'altissima concentrazione di cultura e storia. Riqualificare questa parte della città rappresenta un fondamentale volano di sviluppo per l'intero movimento turistico, nonostante le inevitabili difficoltà che comunque questo iter comporterà. Ritengo, pertanto, doveroso ringraziare il presidente Caldoro, l'assessore Taglialatela e la struttura dell'assessorato regionale all'Urbanistica che hanno rappresentato per noi, in ogni fase del percorso, un prezioso e costante punto di riferimento.”

“La progettualità Più Europa  - dice il commissario di Portici Grasso - è stata particolarmente preziosa per ridare maggiore visibilità ai pregi urbanistici ed architettonici della città e per  assicurare migliori condizioni di vivibilità ad una città che presenta i più alti indici di densità demografica europea. La rivalutazione del patrimonio oltre ad assicurare una migliore visibilità dell'area,  potrà offrire anche migliori prospettive all'economia cittadina, in quanto  Portici si candida a  diventare negli anni futuri la città del tempo libero.”

“Destiniamo – sottolinea il sindaco di Salerno De Luca - 800 mila euro al fondo Jessica mentre gli altri 6 milioni e mezzo serviranno per il completamento di piazza Libertà.”

“Sono 400 mila euro – sottolinea il sindaco di Scafati Aliberti -  che verranno utilizzati per interventi nel centro storico in attesa della  rendicontazione dell’ ultima gara per ulteriori fondi .”

 

PIU Europa, 28 milioni e mezzo per 8 comuni della Campania