Cittadini | Imprese | Versione grafica
Facebook | Twitter | Youtube | RSS


Patrocinio a manifestazioni con concessione di contributo finanziario da parte della Presidenza

Finalità del procedimento
La Presidenza della Regione Campania, nell’ambito delle prerogative di legge conferite e delle disponibilità finanziarie, nel rispetto dei vincoli degli equilibri di bilancio, concede, a titolo di patrocinio, contributi finanziari per l’organizzazione di manifestazioni di rilevante interesse regionale o locale, aventi lo scopo di sollecitare e di sviluppare l’attività promozionale della Campania nel campo economico, culturale, sociale, artistico, sportivo e scientifico.

Sono beneficiari di tali contributi gli enti pubblici e privati, le associazioni, le fondazioni, i circoli, le organizzazioni di volontariato ed onlus, i patronati, i comitati ex art. 39 c.c. e le società costituite ai sensi del Titolo V del Codice civile (La Legge regionale 19 gennaio 2007, n. 1, in tema di contributi finanziari, ha previsto all’art. 8. “Le società costituite ai sensi de Titolo V del Codice civile possono ottenere il patrocinio ed i benefici previsti dal decreto del Presidente della Giunta regionale 4 aprile 2003, n. 215, convalidato con il regolamento 25 marzo 2005, n. 3, per non più di una iniziativa all’anno, svolta ai sensi dell’articolo 1 del medesimo decreto del Presidente della Giunta regionale n. 215/2003”).

Tale concessione è disciplinata dal “Regolamento recante disposizioni per la concessione del patrocinio a manifestazioni con concessione di contributo finanziario da parte della Presidenza della Giunta regionale” (di seguito Regolamento n. 215/2003) emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale della Campania 4 aprile 2003, n. 215 (Il decreto del Presidente della Giunta regionale 4 aprile 2003, n. 215 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 16 del 14 aprile 2003), convalidato con il regolamento 25 marzo 2005, n. 3.

La concessione e la liquidazione dei contributi in argomento sono subordinate all’appostamento annuale delle relative risorse economiche sul capitolo di spesa di riferimento.

Il suindicato appostamento è effettuato previa Delibera di Giunta di approvazione del bilancio gestionale.

 

Iter

La concessione dei contributi finanziari si articola fondamentalmente in quattro fasi gestionali:

1) Ammissibilità della domanda (art. 4 del Regolamento n. 215/2003)

2) Valutazione della manifestazione (art. 2 e art. 5 del Regolamento n. 215/2003)

3) Concessione del contributo (art. 2 e art. 7 del Regolamento n. 215/2003)

4) Liquidazione del contributo (art. 6 del Regolamento n. 215/2003)

Nel merito, le competenze (Il decreto del Presidente della Giunta regionale 4 febbraio 2013, n. 37, come aggiornato in ultimo dal decreto presidenziale 14 giugno 2017, n. 228, disciplina l’organizzazione e le specifiche funzioni in capo agli Uffici di Diretta Collaborazione del Presidente (U.D.C.P.), nonché il loro raccordo con le strutture dell’amministrazione regionale) dell’Ufficio I “Adempimenti Amministrativi e Contabili” della Segreteria di Giunta riguardano esclusivamente le fasi gestionali numeri 1 e 4.

 

Ammissibilità della domanda
I soggetti giuridici che, in relazione all’organizzazione di singole manifestazioni che si svolgono nel territorio regionale o che, comunque, riguardino la Campania, intendano chiedere l’adesione della Regione al fine di ottenere il patrocinio ed un contributo finanziario, debbono presentare alla Presidenza della Giunta Regionale apposita istanza in forma libera.

Tale domanda, regolarmente sottoscritta dal legale rappresentante, a pena di esclusione, deve essere corredata da:

  • dettagliata relazione illustrativa che evidenzi le finalità della manifestazione, la data di inizio ed i tempi di esecuzione della stessa;
  • preventivo di spesa;
  • copia dello statuto e/o atto costitutivo da cui si desuma il non perseguimento di fini di lucro;
  • dichiarazione, resa ai sensi del dPR n. 445/2000 e smi e sottoscritta dal legale rappresentante, attestante che "Nel corso dell’anno di riferimento non si è beneficiato di altre provvidenze per la stessa manifestazione in base a leggi regionali";
  • dichiarazione, resa ai sensi del dPR n. 445/2000 e smi e sottoscritta dal legale rappresentante, attestante che "La manifestazione oggetto della richiesta di contributo non persegue fini di lucro".

Le richieste di patrocinio e di partecipazione organizzativa e/o finanziaria della Regione a manifestazioni attinenti a funzioni istituzionali devono essere inoltrate a mezzo posta elettronica certificata, almeno 30 giorni prima dell’inizio del trimestre di riferimento, secondo il timing illustrato di seguito:

Periodo di svolgimento iniziativa - (Tra parentesi il termine di presentazione della richiesta)

  • GENNAIO - FEBBRAIO - MARZO - (30 NOVEMBRE dell'anno precedente)
  • APRILE - MAGGIO - GIUGNO - (28 FEBBRAIO dell'anno corrente)
  • LUGLIO - AGOSTO – SETTEMBRE - (31 MAGGIO dell'anno corrente)
  • OTTOBRE - NOVEMBRE - DICEMBRE - (31 AGOSTO dell'anno corrente)

Liquidazione del contributo
Ai fini della liquidazione del contributo, su richiesta dell’Ufficio istruttore, il soggetto beneficiario è tenuto a trasmettere alla Giunta regionale:

  • adeguata relazione circa lo svolgimento dell’iniziativa realizzata, atta ad evidenziare la sostanziale corrispondenza dell’attuato rispetto al programmato;
  • dettagliato rendiconto che evidenzi le spese sostenute e le entrate, comprensive anche degli eventuali concorsi finanziari da parte di altri enti;
  • dichiarazione, resa ai sensi del dPR n. 445/2000 e smi e sottoscritta dal legale rappresentante, attestante che "le spese effettuate sono sostenute da adeguata documentazione disponibile presso la propria sede";
  • dati personali e fiscali del soggetto beneficiario.

È fatta salva la possibilità per l’amministrazione regionale di richiedere, attraverso le proprie strutture, ulteriori elementi di documentazione delle spese attinenti al programma finanziato.

L’entità del contributo da liquidare non può comunque superare il 50% della spesa rendicontata ovvero il minor disavanzo risultante dal rendiconto.

Non è presa in considerazione una spesa maggiore di quella preventivata e sulla cui base era stato concesso il contributo.

 

Durata
Il procedimento, per quanto di competenza dell’Ufficio I “Adempimenti Amministrativi e Contabili” della Segreteria di Giunta, si conclude in:

  • 30 giorni per la prima fase gestionale
  • 90 giorni per la quarta fase gestionale


Informazioni presentazione istanze
Ufficio competente: Ufficio I della Segreteria di Giunta
Sede Ufficio: 80132 - Napoli - Via S. Lucia n. 81 (piano 2° - stanza n. 70)
Orario ricevimento pubblico: martedì - mercoledì - venerdì / ore 10 - 13
Recapiti telefonici: 081-7962449 / 081-7962196 / 081-7962524
Posta elettronica certificata: staff.segreteria.giunta@pec.regione.campania.it

 

Documenti necessari per attivare le istanze
Si rimanda al punto "Ammissibilità della domanda"

 

Eventuali costi
Nessun costo previsto

 

Modulistica

Istanza

- Modello 1 - Dichiarazioni istanza

Liquidazione contributo concesso