Cittadini | Imprese | Versione grafica
Facebook | Twitter | Youtube | RSS


Catasto impianti georeferenziato

La Legge regionale 8 agosto 2018, n. 29 ha apportato modifiche e integrazioni alla Legge Regionale 26 maggio 2016, n. 14 (Norme di attuazione della disciplina europea e nazionale in materia di rifiuti) tra cui la modifica all’art. 20, comma 3bis che prevede che la Regione Campania, nell’ambito delle competenze della Sezione Regionale del Catasto Rifiuti e dell’Osservatorio Regionale Rifiuti, si dota di un Catasto Impianti Georeferenziato integrato nella piattaforma i.Ter Campania.

Per ottemperare alle modifiche ed integrazioni apportate dalla L.R. 29/2018 con Delibera di Giunta Regionale n.741/2018 è stato disposto, tra l’altro, di utilizzare ed integrare i dati relativi alle “autorizzazioni rilasciate” agli impianti di gestione dei rifiuti censite nel Catasto Georeferenziato impianti rifiuti (CGR) gestito dalla Sezione Regionale del Catasto Rifiuti dell'ARPAC e nella piattaforma web service O.R.So. (Osservatorio Rifiuti Sovraregionale) e allo stesso tempo di dare continuità e capitalizzare un percorso di innovazione già intrapreso e che ha portato alla realizzazione della piattaforma i.Ter Campania (il Geographic Cloud pubblico della Regione Campania sviluppato in tecnologia Open Source) per semplificare i workflow di gestione della conoscenza territoriale e pubblicare le informazioni regionali, anche nel contesto geografico, in logica Open Data.

In tale ottica si riporta di seguito il link Catasto Impianti Georeferenziato (Il collegamento funziona con tutti i browser attualmente più utilizzati aggiornati alle ultime versioni anche se si consiglia l’utilizzo di Chrome e Firefox) dove è possibile visualizzare un estratto della banca dati degli impianti autorizzati alla gestione rifiuti in Campania aggiornata a dicembre 2020.

Attraverso tale collegamento è possibile visualizzare e localizzare sul territorio regionale campano, gli impianti di gestione rifiuti che risultano attivi ed alcuni dati minimali relativi agli atti autorizzativi ed alle potenzialità autorizzate. Cliccando sui segnaposti è possibile visualizzare a schermo una sintesi delle informazioni disponibili per ciascun impianto in parte estratte anche dal MUD 2019 (modello unico di dichiarazione ambientale).

Eventuali errate ubicazione degli impianti, imprecisioni, errori  o integrazioni possono essere segnalate ai seguenti indirizzi e-mail allegando copia degli atti autorizzativi: catasto.rifiuti@arpacampania.ituod.501702@regione.campania.it